Introduzione al linguaggio C

Extra & Approfondimenti su C e C++.
Avatar utente
Mario
Esperto
Esperto
Messaggi: 144

Introduzione al linguaggio C

Messaggio#1 » 11/04/2015, 19:34

GUIDA BASE AL LINGUAGGIO C

Un programma è una sequenza finita ed ordinata di istruzioni eseguite per la risoluzione di un determinato problema. Un file in C è una serie di righe in linguaggio ad alto livello, che tramite un programma apposito, detto compilatore, viene convertito in applicazione eseguibile. Il file è caratterizzato principalmente da alcuni elementi base, tra cui: librerie, variabili, funzioni. Questi elementi verranno esplicitati meglio in seguito; per ora ci limitiamo ad analizzarli in maniera elementare.

La prima parte che si trova all'interno di un file C è l'inclusione delle librerie. Una libreria è una raccolta di istruzioni già precaricate. Esistono molti tipi di librerie, ognuna con una funzione diversa, ma possiamo considerarne due come quelle più usate:

Immagine

La parola include incarica il preprocessore (programma che effettua sostituzioni testuali sul codice), durante la compilazione del programma, di cercare e caricare quella determinata libreria.

La prima libreria, stdio.h ("standard input-output header"), è la libreria che contiene le informazioni e le funzioni riguardati le operazioni basilari di input (es. ottenimento di dati inseriti dell'utente) e di output(es. stampa di dati su monitor).

La seconda libreria, stdlib.h ("Standard Library"), è la libreria che contiene le informazioni e le funzioni riguardanti operazioni molto vicine al codice macchina e al sistema operativo, quali allocazione dinamica della memoria, gestione dei processi ecc... .

Il secondo elemento presente in un file C è una variabile. Una variabile è una astrazione della cella di memoria ove può essere contenuto un dato di un determinato tipo, che durante l'esecuzione del programma può cambiare il suo valore. Può essere paragonata ad un cofanetto aperto. Esistono vari tipi di variabili, i principali possono essere distinti in:

- char (carattere) = variabile che in memoria occupa 1 byte; ES. 'c'.
- int (intero) = variabile memorizzata in 2 o 4 byte; ES. "30".
- float (reale con virgola in precisione singola) = variabile memorizzata in 4 byte; ES."0,111".
- double (reale con virgola in precisione doppia) = variabile memorizzata in 8 byte; ES."0,1111111111111".

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SU PRECISIONE SINGOLA E DOPPIA VISITARE LA GUIDA -> Prerequisiti: La codifica binaria

Il terzo elemento presente in un file C è una funzione. Una funzione è un insieme di istruzioni, che a partire da eventuali paramentri in ingresso, fornisce uno e un solo risultato in uscita. Un programma può essere formato da molte funzioni.
La funzione principale viene chiamata "main" e ha la seguente sintassi:

Immagine


Ogni funzione deve avere un nome diverso da tutte le altre. Le funzioni possono restituire o no, una volta compiute le sue istruzioni, un valore. Questo è possibile considerandola una variabile, come nell'esempio precedente "int main". Se invece che la funzione restituisca nessun valore, utilizzeremo la variabile void. In ambito informatico, questa è un tipo speciale di funzione, denominato procedura.

Questa invece è la sintassi generica per qualsiasi tipologia di funzione:
Immagine

NOTA BENE!!
-OGNI DICHIARAZIONE DI UNA VARIABILE O OGNI CALCOLO O OGNI ASSEGNAZIONE DEVE ESSERE SEGUITA DA ";"!!
-UNA ASSEGNAZIONE DEVE PRESENTARE PRIMA LA VARIABILE A CUI ASSEGNARE IL VALORE E DOPO IL VALORE (ES."VOTO=5;")!!
-OGNI ISTRUZIONE DI UNA FUNZIONE DEVE ESSERE RACCHIUSA TRA PARENTESI GRAFFE COME DA ESEMPIO!!
Se la guida è stata di tuo gradimento, aiutaci a migliorare con un click premendo sull'immagine sottostante e votandoci! :D
Immagine


Torna a “Extra C/C++”